Guida pratica alla scelta delle scarpe da sposa

Le wedding shoes devono vestire il piede, non devono battere in punta, non devono essere troppo strette ma nemmeno troppo larghe, devono slanciare la figura, devono farti brillare ad ogni singolo passo. Vediamo insieme le cinque cose di cui tener conto per la scelta delle tue scarpe da sposa

1- IN LINEA CON IL CONTESTO: le wedding shoes non devono essere solo in armonia con l'abito, ma anche con il contesto in cui intendi sposarti. Se il tuo matrimonio  si svolgerà in campagna o al mare saranno da evitare i tacchi alti. per non incorrere in spiacevoli incidenti e optare per sandali gioiello o stivaletti adatti a terreni quasi impraticabili se non a piedi nudi. Se invece la location scelta richiede un' outfit più formale, necessiterai di una scarpa che dovrà slanciare la figura, preziosa e sicuramente un tacco 12 è quello che ci vuole per farti sentire una principessa. 

2- TACCO O NON TACCO? Funzionali e pratiche. Se non hai mai indossato un tacco 12 non farlo proprio il giorno del tuo matrimonio. La sofferenza sarà tangibile (anche nelle foto) e non sarai disinvolta, considerando che non solo hai un vestito importante da gestire ma anche un bouquet in mano. Le maisons di moda offrono una vasta scelta di modelli di scarpe da sposa che possono soddisfare le esigenze delle più stilose e che non vogliono rinunciare a sentirsi belle anche senza tacchi. Pelle, satin, raso converse gioiello, sandali impreziositi di perle e glitter e per le più audaci, stivaletti texani o vittoriani per abiti dal gusto retrò e bohémien.

3- QUALE COLORE SCEGLIERE? Anche per quanto riguarda il colore delle scarpe devi attenerti a quello del vestito a meno che tu non sia amante dei contrasti forti, che tu non voglia creare un fil rouge con il tema della festa o addirittura del bouquet, o essere in linea con l' abito del tuo futuro sposo. In questo caso devi fare molta attenzione a non creare un "effetto Arlecchino", cadere nel trash è un attimo. Se non si è sicuri del risultato, meglio attenersi a queste semplici regole: colori freddi (abito bianco con scarpe ghiaccio o argento), colori caldi (abito avorio con scarpe crema o beige). Le nuances si declinano più o meno simili, come avorio, panna, cipria impreziosite di pietre, piume, strass e perline.

4- QUANTO INVESTIRE? Parlo di investimento perché un'ottima scarpa da sposa può esserlo. Il prezzo può variare dai 70€, per modelli basic, fino a cifre molto più alte a seconda del brand di riferimento. Con 200 € si possono acquistare comunque scarpe di buona qualità e restare nella media dei prezzi. Online si trova di tutto ma trattandosi di un evento particolare e di scarpe da sposa consiglio di provarle e mai dopo una giornata di lavoro dove il rischio è quello di avere piedi gonfi e doloranti che possono alterarne la percezione. La cosa che si può fare online può essere quella di individuare il modello che piace e il brand di riferimento per poi andarle a cercare e provare in negozio.

5- CALZE SI O NO? Una sposa elegante deve indossare le calze. Magari velatissime, magari autoreggenti, ma le deve indossare! Chiaramente dobbiamo tener conto del contesto, della stagione  e del tipo di matrimonio. Gambe nude per un matrimonio in spiaggia oppure in campagna o per la festa del dopo cena.

In conclusione il mio consiglio è quello di pensare al tuo comfort, personalità e buon gusto, non fare acquisti pensando al giudizio di sorelle, amiche e parenti.

E ricorda sempre: non è importante essere alte, ma essere all'altezza!

Scrivi commento

Commenti: 0