Menù del matrimonio

Il menù di nozze è un elemento decisivo nell'organizzazione di un matrimonio. In genere si decide dopo aver scelto e fissato la location avendo già un'idea almeno orientativa del numero di invitati e del tipo di banchetto che si intende offrire.

Oggi sono numerose le opzioni proposte dai catering specializzati e dalle cucine delle strutture che ospitano i ricevimenti. Il classico pranzo di nozze con doppie portate e durata spropositata di un tempo, molto spesso, viene sostituito da un ricco buffet o da un aperitivo che anticipa la cena. Le formule offerte sono varie, a seconda che si scelga di organizzare il banchetto di giorno o di sera, per pranzo o per cena, al chiuso o all'aperto, in piedi o seduti.

Se la cerimonia di matrimonio si tiene la mattina, il banchetto di nozze generalmente consiste in un pranzo: in questo caso si può optare per un classico pranzo multi-portata a sedere al chiuso o all'aperto a seconda della stagione, un aperitivo a buffet purché non sotto il sole cocente e un pranzo a sedere al chiuso se la stagione lo richiede oppure un più informale pranzo a buffet con servizio camerieri e open bar. La cena di matrimonio è per antonomasia a sedere e più leggera del pranzo, anche se esistono formule alternative altrettanto apprezzate. 

Da tenere presenti per l'elaborazione del menù di nozze alcuni elementi: la stagionalità delle materie prime per avere prodotti freschi, la territorialità e la tipicità dei piatti per avere una garanzia di qualità, la varietà per accontentare tutti i palati, le tradizioni per attenersi ad eventuali usanze familiari o locali ad esempio, in alcuni matrimoni il crudo di mare va considerato come antipasto, in altri i formaggi non possono mancare dopo le proposte dei secondi piatti o nel buffet iniziale. 

Resta il principio di base del gusto personale ovviamente e di caratteristiche ed esigenze degli invitati: a tal proposito occorre prevedere il menù baby e menù per vegetariani se presenti bambini e persone che non mangiano carne tra gli invitati, verificare eventuali intolleranze alimentari e allergie, considerare che gli ospiti più anziani potrebbero avere disagi con un menù esclusivamente a buffet, tenere presente che una cena deve avere portate meno impegnative e più leggere di un pranzo soprattutto se dopo si intende festeggiare con balli e intrattenimento musicale. 

Nella scelta del tipo di menù inoltre non è secondario avere ben presente lo stile e la location del matrimonio: un matrimonio bucolico potrebbe prevedere piatti semplici della tradizione con ingredienti genuini, un ricevimento moderno e chic può privilegiare piatti più elaborati, finger food per l'aperitivo, specialità di nouvelle cuisine, piatti di chef stellati. Gusti e desideri degli sposi restano in ogni caso la linea guida per l'elaborazione del menù di nozze: niente toglie cioè che se siete amanti delle ostriche e del pesce crudo, pur non vivendo in un posto di mare e pur festeggiando il matrimonio in inverno, chiediate al catering che svolge il servizio di ristorazione di provvedere all'inserimento di frutti di mare e tartare di pesce nel vostro pranzo di nozze.