ORGANIZZARE UN MATRIMONIO, DA DOVE INIZIARE

Come iniziare a organizzare un matrimonio

State da molto tempo con il vostro partner e, finalmente, vi ha fatto la fatidica proposta? Una volta indossato l’anello e aver vissuto con allegria questo magico momento, è il tempo di iniziare alle fasi successive. Organizzare un matrimonio non è una cosa semplice! Prima di tutto servono tempo e organizzazione, due elementi fondamentali per far si che questo giorno sia davvero magico e il più bello della vostra vita. A decisione presa, ci si chiede subito: “Da dove inizio?”. 
Le cose a cui pensare sono molte, specie se si procede in autonomia con l’organizzazione, perciò è sempre meglio avere uno schema chiaro di come procedere perché alcuni elementi del matrimonio richiedono più tempo di preparazione rispetto ad altri. Meglio procedere in ordine, dunque.

 

La data del matrimonio

Dato fondamentale per organizzare un matrimonio è la data. Tutto inizia una volta scelto il giorno in cui convolare a nozze. Tutto il resto dipenderà da quella giornata, iniziando dai documenti e dalla prenotazione della Chiesa e del ristorante, fino al tipo di vestito, i fiori e e le decorazioni varie. Optare per una data che sia tra i 12 e i 18 mesi di distanza sarebbe la scelta ideale. In particolare per coloro che scelgono di sposarsi in un periodo compreso tra aprile e ottobre, organizzare un matrimonio richiede più tempo, in quando ristorante, comune e Chiesa potrebbero essere già prenotati.  

Confermare Chiesa, comune e ristorante

Appena scelta la data, organizzare un matrimonio passa per la conferma della Chiesa o del comune, o entrambi, e del ristorante scelti per il grande giorno. Questi sono i punti chiave delle nozze, intorno ai quali procedere con i passi successivi. In alcuni casi potrebbe essere difficile quadrare le disponibilità del parroco o del sindaco con quelle del ristorante scelto per il prosieguo della celebrazione. Per questa ragione, un largo anticipo è consigliabile per cercare eventuali varianti e avere tempo e modo necessari al cambio di piani. 

Scrivi commento

Commenti: 0