IL CAMBIO D'ABITO DELLA SPOSA PER IL WEDDING PARTY: UN RITO DEL PASSATO CHE TORNA A FARE TENDENZA

Care future spose e appassionate lettrici, ben ritrovate!

 

Oggi torniamo a parlare di un argomento (o l’argomento per eccellenza) che sicuramente potrà stuzzicare la vostra vena creativa, qualche fantasiosa idea e un po' di vanità (che non guasta mai quando si parla di matrimoni): l’abito da sposa. Di nuovo?

Non di quello per camminare verso l’altare, ma quello da mettere la sera della cerimonia.

 

Ve ne parliamo perché, per la serie a volte ritornano, la consuetudine del cambio dell’abito per la sposa, sta rientrando nuovamente di moda nei matrimoni. Sia la regale Kate Middleton che la celebre Belen Rodriguez hanno deciso di riscoprire questa storica tradizione per dire sì.

 

Avete letto bene. Ritornare, riscoprire. Perché questa tendenza non l’hanno lanciata per prime le celebrità di oggi. Era invece una regola frequentemente usata in passato dalle spose e probabilmente, anche le vostre nonne la hanno rispettata (pensate a quanto erano all’avanguardia!).

Infatti il cambio avveniva prima della consegna delle bomboniere e stava a simboleggiare l’abito del viaggio di nozze, quello che veniva immortalato nelle fotografie nell’auto in partenza verso la luna di miele, il primo e indimenticabile viaggio da marito e moglie.

 

Se vi sentite emotivamente pronte, il momento migliore per il cambio è certamente la conclusione della cerimonia, che sia in chiesa o nel comune, per arrivare pronte con un nuovo look, più comodo, per la cena e la serata tra balli, sorrisi e musica insieme alla vostra dolce metà e la gioia di parenti e amici.

 

Puntare su due creazioni diverse si può lasciare più spazio alla propria fantasia. Per le spose attente alla moda, è l’ideale se si vuole sfoggiare un pizzico di glam nel proprio giorno speciale senza dimenticare la magia principesca del candido abito bianco.

Dopo la cerimonia, religiosa o civile, la libertà spetta alla sposa, protagonista indiscussa del giorno, che può scegliere se godersi per tutto il tempo l’abito della vita o lanciarsi alla “riscoperta” delle usanze della tradizione con un occhio di riguardo (oltre che al buon gusto) al proprio stile e uno sguardo alla modernità.

Infatti per l’outfit serale può liberamente essere non convenzionale. Ci possiamo muovere tra abiti completamente diversi, corti colorati e sbarazzini stravaganti, o addirittura rimanere nello stesso vestito da sposa, cambiando qualche dettaglio, semmai ingombrante, per muoversi liberamente e con naturalezza durante le ore calde del tramonto pronte per il taglio della torta e dare il via allo wedding party.

 

Ricapitolando, se volete cambiare stile, in caso di abito nuziale lungo, vi consigliamo di andare sul corto per la sera, mentre di cambiare colore se indosserete già un vestito corto.

Poi un seconda proposta può aprire anche nuovi accessori da coordinare. Dettagli floreali, gioielli e persino un ritocco al make up.

Un cambio di acconciatura, invece, per le più coraggiose (considerando quanto ci vorrà a fare quella della cerimonia!).

 

L’unico appunto prima di lasciarci. Attenzione a non strafare ed esagerare con il contrasto per esprimere al meglio la vostra personalità e la vostra bellezza nel giorno più bello della vostra vita!

 

Scrivi commento

Commenti: 0