11 COSE DA NON FARE PER NON FARSI ODIARE DAGLI SPOSI

Invitati e invitate siamo entrati nella primavera, la stagione dell’amore per eccellenza... le campagne si colorano, i fiori sbocciano e il caldo dell’estate si avvicina.
E così si avvicina anche il periodo dei matrimoni!

 

Oggi vi elenchiamo 11 cose da non fare assolutamente se aspirate al premio dell’invitato dell’anno!

 

Adesso starete pensando: “Ma chi vuoi che faccia queste cose? Sicuramente non io! Forse la suocera di lei o il cognato di lui”.

 

Lo sappiamo che i nostri lettori sono preparatissimi, ma noi questa piccola
guida ve la lasciamo ugualmente sperando di strapparvi un sorriso durante la vostra piena e ricca giornata di impegni e farvi sognare una calda serata tra sorrisi e gioia insieme ad amici e parenti.

 

Allora, iniziamo:

  1. Non vestirsi di Bianco: se volete sopravvivere all’ira di una futura sposa! Mantenere profilo basso. Per un giorno, non sei tu il protagonista.
  2. Ma nemmeno il nero: non c’è clima o luce che tenga, il nero è bannato dai matrimoni. Ma non basta mica. Se volete aspirare all’outfit perfetto, vi diamo un consiglio. Togliete pure il rosso dal vostro arcobaleno (per non cadere in tentazione toglieteli dall’armadio la sera precedente).
  3. Non consegnare i regali il giorno stesso: non facciamo finta di niente, si sa. Sposarsi è una spesa. È uno di quei fattori scoraggianti che possono frenare o limitare il matrimonio dei sogni degli innamorati. Allora, gentili amici, cerchiamo di non arrivare con la consegna dei regali il giorno stesso (soprattutto se c’è una lista online).
  4. Evitare i regali fai-da-te: immaginiamo quanto tu sia creativo e quanta passione ci hai messo a fare qualsiasi cosa tu stessi facendo, ma forse è meglio seguire la lista di nozze.
  5. Non lamentatevi: o almeno non lo fate in pubblico. Ci sta che tutto non torni alla perfezione ma, nel caso, lasciate i commenti negativi per il ritorno a casa. È una questione di stile.
  6. Non cambiare i posti in tavola: sai quanto ci hanno messo a organizzare le sedute per il pranzo (o la cena)? Sai quanti master di problem solving, logistica e management di coppia hanno fatto per essere preparati al grande giorno?
  7. Non ritardare: tardi può arrivare la sposa, ma solo se si tratta di una commedia americana (non facciamo prendere un colpo allo sposo). E, salvo emergenze (vere) nemmeno andare via prima della torta. L’educazione.
  8. Rispondere in ritardo all’invito o dare la partecipazione proprio per scontata: anche se sei il migliore amico/a dello sposo/a per sicurezza almeno una telefonata sarebbe da fare.
  9. Non portare figli se non espressamente invitati: loro spesso si annoiano, gli sposi probabilmente non possono ospitare l’intera famiglia. A meno che non sia impossibile fare altrimenti, non portateli a forza.
  10. Non ubriacarsi: essere troppo sopra le righe ed esagerare con gli alcolici non è proprio il top, sopratutto se quando lo fate avete la passione di ballare seminudi sui tavoli.
  11. Scherzi sì ma con moderazione: non è carnevale. A voi la discrezione.

Se invece il matrimonio in questione vi farà saltare quel famoso weekend che avevate progettato (con la compagna/o, amici o da soli) durante tutte quelle sere d’inverno dopo lunghe giornate di lavoro... beh, forse una di queste 11 può essere utile per fargliela pagare (ovviamente stiamo scherzando).

 

A questo punto, cari invitati, fate le congratulazioni agli sposi, fateli sentire unici e divertitevi!
E se non sarà così, speriamo per voi che ci sia almeno l’open bar (ma occhio al punto 10)!

Scrivi commento

Commenti: 0